MENU

Turismo in bici elettrica: il nostro approfondimento

28 Gennaio 2014 • Turismo

Turismo in bici elettrica, approfondimento

Il cicloturismo è un settore che tutti prevedono in crescita nei prossimi anni. Le infrastrutture ciclistiche – in alcuni posti più lentamente, in altri più rapidamente – continuano a migliorare, mentre si diffonde sempre più la voglia di fare vacanze rispettose dell’ambiente, e a ritmi diversi da quelli frenetici della vita quotidiana. Le bici elettriche possono dare un grande contributo alla diffusione del cicloturismo, spingendo anche i meno sportivi a provare qualcosa che non si sognerebbero mai di fare. Per poi magari scoprire che, con un minimo d’allenamento, basta usare la modalità di assistenza più bassa per procedere con comodità, facendo anche un salutare sforzo fisico, e riservando i livelli di assistenza più alti alle salite.


La promozione turistica in bici elettrica deve però essere ben organizzata; non la si può lasciare al caso. E’ necessario organizzare una rete capillare di noleggio delle bici elettriche, e deve essere possibile riconsegnare la bici in ognuno dei punti della rete, non necessariamente quello in cui la si è presa in prestito. Le bici elettriche devono essere presenti in quantità adeguate, e devono essere di buona qualità: questo permetterà anche di ridurre i costi di manutenzione nel lungo periodo. E’ fondamentale anche organizzare delle stazioni in cui lasciare la propria batteria esaurita, e prenderne una carica, a costo zero per l’utente.

Turismo in bici elettrica, approfondimento

Infine, il cicloturismo in bici elettrica necessita naturalmente di tutto ciò che serve al cicloturismo tradizionale: percorsi ben segnati e sicuri, che uniscano luoghi con diversi spunti di interesse, e servizi dedicati ai cicloturisti, come bikehotel e ciclofficine. Una delle tendenze più recenti è poi lo sviluppo di app per smartphone che rendano facile seguire il percorso, e che diano informazioni sui punti di interesse.

Abbiamo già parlato qualche settimana fa di un percorso organizzato in questo modo: quello organizzato lungo la valle dell’Emmental, in Svizzera. Da quell’esperienza abbiamo avuto l’idea di presentare altre zone in Europa dove si promuove il cicloturismo in bici elettrica, sperando che anche da noi – dove comunque qualcosa comincia a muoversi – iniziative di questo tipo si diffondano presto. Nelle prossime settimane quindi parleremo di vacanze in bici elettrica in Austria, Francia, Germania e altri paesi europei.

Da Berlino a Copenhagen in bici elettrica

Turismo in bici elettrica: da Berlino a Copenhagen

Le Alpi di Kitzbühel in Austria

Turismo in ebike nelle Alpi di Kitzbühel, Austria

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »