MENU

Ricarica da energia solare e wireless per bici elettriche

18 Ottobre 2016 • Ultime notizie

Una stazione di ricarica per bici elettriche che utilizza l’energia del sole, e può funzionare anche senza fili. È un progetto di un’università olandese che può indicare la direzione per il futuro del bike sharing elettrico.

stazione ricarica olanda

Le bici elettriche, quando – come spesso succede – vanno a sostituire un’automobile o uno scooter, contribuiscono a diminuire enormemente l’impatto ambientale di chi si muove in città. Eppure, si può fare ancora meglio, ad esempio assicurandosi di usare energia pulita per la ricarica delle batterie. È quanto mostra il progetto della Delft University of Technology in Olanda, inaugurato nei giorni scorsi.

Il progetto è stato probabilmente ispirato dal fatto che sempre più persone nei Paesi Bassi usano le bici elettriche a pedalata assistita per spostarsi da casa al luogo di lavoro o studio. Durante le ore della giornata queste ebike restano spesso ferme, non sfruttate. Tanto vale utilizzare quel tempo per ricaricarne le batterie, grazie a una stazione di ricarica che integra pannelli solari inclinati a 51°, per ottimizzare l’esposizione allo (scarso) sole olandese.

stazione ricarica olanda

cliccare per ingrandire

Gli 8 pannelli solari (da 327 W ciascuno) catturano l’energia che viene poi immagazzinata in 4 batterie, ognuna da 220Ah. In questo modo è possibile “mettere da parte” una grande quantità di energia, che può essere poi utilizzata anche in giornate particolarmente nuvolose o dopo che il sole è calato. Inoltre, la stazione è progettata per poter ricaricare le batterie di bici o scooter elettrici anche in modalità wireless, un po’ come accade per gli smartphone di ultima generazione. Al momento sono poche, forse nessuna, le bici in grado di sfruttare questa caratteristica, ma in futuro potrebbero diffondersi, e questa stazione è già pronta.


Grazie alla gestione ovviamente interamente computerizzata di questo sistema di ricarica, è possibile per gli utilizzatori monitorare in tempo reale anche a distanza lo stato di ricarica della batteria del proprio mezzo, grazie a una app.

Al di là dell’uso all’interno dell’università, è facile immaginare come un sistema del genere possa essere utilizzato in molti altri luoghi pubblici: uffici, alberghi o ristoranti che si trovano lungo le principali direttive cicloturistiche… Con alcune modifiche questa stazione di ricarica potrebbe diventare atta a ospitare le biciclette di uno bike sharing comunale. Integrando una telecamera si potrebbe anche scoraggiare il furto.

Questo progetto dell’università di Delft, insieme ad altri simili, mostra come la tecnologia sia ormai matura per una diffusione ad ampio raggio delle bici elettriche in città.

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »