MENU

Nuovi motori Bafang M500 e M600 per mtb elettriche

29 agosto 2017 • Ultime notizie

Il colosso cinese Bafang ha deciso di entrare con decisione nel lucroso settore delle mtb elettriche. I motori Bafang M500 e M600, disponibili dalla primavera del 2018, sono studiati appositamente per le e-mtb. Il mondo dei kit sembra sempre più lontano.

motore bafang m500 per mtb elettriche

Breve storia dei motori Bafang

Bafang è un’azienda cinese specializzata nella produzione di motori per veicoli elettrici. Nell’ultimo decennio ha praticamente dominato il mercato delle bici elettriche di bassa gamma con i suoi motori al mozzo, e quello dei kit di conversione (usati per trasformare una bicicletta normale in elettrica) con il suo motore centrale BBS, nelle sue varie versioni.

Dal 2015, visto il crescente successo delle bici elettriche in Europa, Bafang sta cercando di posizionarsi su una fascia più alta di mercato, con il suo Max Drive. Questo motore, così come avviene per la più blasonata concorrenza (Shimano STEPS, Bosch, Brose…) è disponibile solamente ai produttori di bici, che possono montarlo sulle loro ebike; non è possibile acquistarlo in versione kit. Il Max Drive non è riuscito a conquistarsi grosse fette di mercato: i produttori di bici, con qualche eccezione, hanno preferito mantenere la partnership con i fornitori di motori menzionati prima, più noti al grande pubblico.

bafang max drive

Il Bafang Max Drive

Inoltre, il Max Drive è un motore generico, pensato per le bici da città prima che per le mtb. È invece il settore delle mtb elettriche quello più lucroso per i produtori. Non a caso Shimano offre il suo STEPS in versione da città e in un’altra versione specifica per mtb elettriche; lo stesso fa Bosch; il motore Brose è nato fin da subito per le e-mtb.

Bafang all’assalto del settore e-mtb

dettaglio motore bafang m500Proprio per rimediare a queste mancanze Bafang presenta in questi giorni alcuni motori specifici per mtb elettriche, più piccoli e leggeri rispetto al Max Drive. Anche in questo caso, si tratta di motori destinati ai produttori di bici, e non disponibili in versione kit. Bafang, azienda presente su tutto il pianeta, ha scelto di declinare il suo motore per mtb elettriche in varie versioni per “coprire” tutti i differenti regolamenti in materia.

dettaglio motore bafang m500 per e-mtb

Ecco quindi la scheda tecnica:

Watt: 250 (M500); 350 o 500 (M600)
Coppia massima: 95-120 Nm
Fattore Q: 177mm
Lunghezza minima foderi posteriori: 450mm
Livelli di assistenza: 5
Peso: 3 – 3,4 kg

La batteria (semi-)integrata

batteria bafang m500

I motori Bafang M500 e M600 sono progettati per lavorare insieme a batterie integrate o semi-integrate nel telaio. Bafang ovviamente non produce celle, e come tutti gli altri produttori di sistemi per veicoli elettrici si limita ad assemblare celle 18650 prodotte da altri, nel suo caso Panasonic o Samsung. Saranno disponibili batterie da 370Wh (una capacità ormai bassa per gli standard odierni, soprattutto su una mtb-elettrica), 600Wh o 1000Wh (quest’ultima solamente semi-integrata nel telaio, per ragioni di spazio).

Interessante il fatto che Bafang ha affermato che in futuro si passerà a celle 21700, di dimensioni maggiori. È solamente una frase generica, oppure presuppone il fatto che il packaging delle batterie è stato studiato per essere compatibile fin da ora con le celle del futuro? Difficile saperlo.

Completa la dotazione un display piccolo e una pulsantiera minimalista, secondo le ultime tendenze del settore e-mtb. Disponibili due caricabatterie, da 2 o 3A, per una ricarica più o meno veloce. Il sistema è compatibile con gli standard CanBus, UART e BLE (quest’ultimo utile per collegarsi a smartphone, smartwatch o cardiofrequenzimetri).

La app

Bafang ha reso disponibili anche alcuni screenshot della app di gestione del sistema.

screenshot app bafang m500Bici con il motore Bafang M500 dovrebbero essere disponibili a partire dalla primavera del 2018. Naturalmente tutto dipenderà dalla capacità di Bafang di stringere accordi commerciali con produttori di bici; molto si giocherà anche sul fattore prezzo: quanto inciderà il Bafang M500 sul prezzo finale al consumatore, rispetto alla concorrenza già affermata?


E i kit?

Questa mossa di Bafang è un altro segnale della sempre minore importanza dei kit di conversione nel settore delle bici elettriche. Ci si sta spostando sempre più verso un settore dominato dalle bici elettriche commerciali, già pronte. La trasformazione grazie ai kit rimarrà sempre più un progetto di nicchia, attuato da pochi appassionati o da chi ha necessità molto specifiche.

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »