MENU

“Corsie elettriche” sulle strade per ricaricare le batterie?

14 Agosto 2014 • Ultime notizie

Pedalare lungo una corsia elettrica con ricarica senza fili e ritrovarsi con la batteria di nuovo al 100%: è questo il futuro delle bici elettriche?

Ricarica wireless bici elettriche

Il prototipo di Offer Canfi

Le batterie per ebike hanno fatto degli enormi passi avanti negli ultimi anni. Le vecchie batterie al piombo o al Nickel-Metallo Idruro sono state ormai quasi completamente sostituite da quelle al litio – a meno che non si vadano ad acquistare bici elettriche di scarsissima qualità in vendita a poche centinaia di euro. Con le batterie al litio il peso è diminuito, e l’autonomia è aumentata. Bisogna ammettere però che c’è ancora un ampio margine di miglioramento. Il problema delle batterie è in realtà ancora più acuto in altri settori commerciali, dagli smartphone alle auto elettriche, che non possono contare su una fonte di energia alternativa e supplementare alla batteria – come invece accade nelle bici elettriche grazie alle gambe del ciclista.

Ricarica wireless bici elettrichePer questo motivo numerosi gruppi di ricerca in tutto il mondo stanno lavorando allo sviluppo di batterie di migliore qualità, come vi abbiamo anche più volte raccontato su queste pagine. C’è anche chi però sta pensando a un diverso approccio: rendere più facile e più diffusa la possibilità di ricaricare le batterie.

Una delle possibilità in fase di studio (e di test) è quella di sfruttare l’infrastruttura stradale, inserendo in essa delle strutture che permettono di ricaricare le batterie dei veicoli che vi transitano sopra, senza l’uso di cavi o altre connessioni fisiche. La ricarica wireless è già disponibile in alcuni smartphone di fascia alta, e recentemente è stato presentato un sistema che permette di continuare a usare lo smartphone o il tablet all’interno di una stanza, mentre esso si ricarica senza fili. L’idea di base sembra quindi attuabile.

Per la ricarica di batterie di veicoli elettrici c’è un altro problema: la loro velocità che rende necessario installare una serie di sistemi di ricarica disposti lungo una linea continua percorsa dal veicolo. Una “corsia elettrica” in pratica.

Sistemi di questo tipo sono già testati per la ricarica di batterie di autobus ibridi usati per il trasporto pubblico in Svezia e in Corea, dove a quanto sembra hanno raggiunto un’efficienza del 75%.


Ricarica wireless bici elettriche

L’autobus elettrico usato per i test in Svezia

Offer Canfi, un “futurologo” (per sua definizione), ha immaginato un sistema di questo tipo applicato alle bici elettriche. Ai lati della strada potrebbero essere installati dei pannelli solari per alimentare la “corsia elettrica”. Data la facilità e la frequenza di ricarica in una città con numerose corsie elettriche, le bici potrebbero usare dei condensatori invece di normali batterie per immagazzinare l’energia, con vantaggi in termini di peso e di inquinamento.

Certo, l’installazione di sistemi di questo tipo nelle città avrebbe un costo non irrilevante. La capacità di ricarica di un grande numero di veicoli che passino l’uno dopo l’altro è tutta da dimostrare, soprattutto se l’alimentazione del sistema dovesse basarsi solamente su pannelli solari. Staremo a vedere: ciò che è certo è che nei prossimi anni vedremo delle grandi innovazioni sul fronte delle batterie.

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »