MENU

10 modi per aumentare l’autonomia di una bici elettrica

6 ottobre 2017 • Guida all'acquisto, Ultime notizie

10 consigli per aumentare l’autonomia di una ebike; percorri più chilometri a parità di carica. 

aumentare autonomia bici elettrica

Le bici elettriche moderne hanno autonomie ormai molto alte, più che sufficienti per quasi tutti gli scenari d’uso. A patto però di stare lontani dalle ebike “da supermercato”, con prezzi troppo bassi per essere veri. Quando dovete comprare una bici elettrica, non risparmiate mai sulla capacità della batteria.

Ma se invece avete scelto una bici elettrica con una batteria troppo poco capiente per le vostre necessità? Oppure se sono passati due o tre anni e la batteria comincia a durare sempre meno?

Ecco 10 consigli per aumentare l’autonomia di una ebike.

Gonfiare le camere d’aria

Lo sappiamo, è la cosa più banale, ma non è raro in città notare ciclisti con le gomme un po’ sgonfie. Questo diminuisce di molto l’autonomia di una bici elettrica. Controllate spesso la pressione delle camere d’aria; ancora meglio, dotatevi di una pompa in grado di misurarla: vi aiuterà a trovare il giusto compromesso fra scorrevolezza e comodità.

Controllare la trasmissione

Se avete una ebike con motore centrale, controllate lo stato di salute della trasmissione (corone, catena, pignoni, deragliatore). A volte possono crearsi delle frizioni che diminuiscono l’efficienza del sistema, e di conseguenza l’autonomia della bici.

Mantenere una buona cadenza di pedalata

Con un motore centrale è importante anche mantenere una buona cadenza di pedalata; solitamente questi motori rendono al meglio quando si pedala fra le 65 e le 75 pedalate al minuto.

Controllare i freni

Se avete una bici da città, controllate che i pattini dei V-Brake non tocchino la pista frenante del cerchio della bici. Se avete una mountain bike con freni a disco, controllate che le pastiglie dei freni non tocchino i rotori.

Revisionate i mozzi

I mozzi giocano un ruolo molto importante nel garantire la scorrevolezza di una bicicletta. Controllate che siano al massimo dell’efficienza seguendo una di queste procedure: mozzo con cuscinetti industriali; mozzo ad asse passante; mozzi a coni e sfere.


Eliminate il peso in eccesso

Ogni chilo in più fa la differenza. Controllate il bagaglio che vi portate appresso e cercate di capire se potete lasciare qualche cosa a casa. Ovviamente anche i chili in più del ciclista (leggi: grasso) sarebbero da eliminare, per motivi ben più importanti dell’aumento dell’autonomia di una bici elettrica!

Aiutate il motore

Soprattutto con le bici elettriche con un semplice sensore di rotazione dei pedali (senza il sensore di coppia) è facile impigrirsi e lasciar fare tutto al motore. Provate a spingere di più sui pedali e vedrete l’autonomia aumentare di molto. Come minimo, cercate di aiutare il motore soprattutto in due momenti: in partenza, e in salita: sono quelli in cui la batteria viene stressata di più.

Diminuite il livello di assistenza

Passando ad esempio dal quinto al quarto livello si perde poco in termini di velocità, ma si guadagna molto in termini di autonomia. Accontentatevi di andare un po’ più piano, e andrete decisamente più lontano.

Tenete la batteria a temperatura ambiente

Nei periodi in cui fa molto caldo o molto freddo, non tenete la batteria in garage, bensì in casa, a una temperatura di 18-20 gradi; tenetela in questo ambiente fino all’ultimo momento prima di uscire di casa; quando una batteria lavora a temperature più basse, l’autonomia diminuisce.

Fate “ricellare” la batteria

Una batteria è formata al suo interno da tante piccole “celle” collegate fra loro in serie e in parallelo. Se dopo un paio d’anni l’autonomia comincia a diminuire, è possibile sostituire solo quelle celle interne, risparmiando rispetto all’acquisto di una batteria nuova. Attenzione però: è un’operazione delicata, fatela fare solo a un esperto.

E se tutto questo non funziona?

I consigli dati funzionano soprattutto se usati tutti insieme. Ognuno di questi potrà apportare un piccolo miglioramento, che sommato a tutti gli altri può fare la differenza. Se non siete riusciti ad aumentare l’autonomia della vostra ebike in modo soddisfacente, l’unica cosa che resta da fare è comprare una batteria nuova, possibilmente più capiente di quella che avete e con celle di buona qualità. Assicuratevi ovviamente che sia compatibile con il vostro sistema.

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »