MENU

MTB elettriche all’Expobici 2014

29 Settembre 2014 • MTB elettriche

MTB elettrica

Linea aggressiva per la MTB Climb System

Dopo aver parlato delle bici elettriche da città e di altre novità e curiosità varie viste a Expobici 2014, è ora il turno delle mountain bike elettriche. Quest’anno si è assistito a un grande aumento dell’interesse verso questi mezzi, su cui le aziende puntano fortemente per svecchiare l’immagine delle bici a pedalata assistita. Quasi tutti i produttori di ebike hanno almeno un modello di mountain bike; in alcuni casi, a dire la verità, si tratta di modelli non molto curati, realizzati più che altro per cavalcare l’onda delle mtb elettriche. Molte aziende però stanno via via affinando l’arte della produzione di mezzi di questo tipo, offrendo una grande varietà di mezzi validi.

A farla da padrone nel settore è indubbiamente Haibike, una delle prime aziende a lanciarsi nel mondo delle mountain bike elettriche: oggi è in grado di proporre una ampia gamma di bici su diverse fasce di prezzo. La grande novità è stata la presentazione della gamma Sduro con motori Yamaha; abbiamo avuto la possibilità di provare una bici con questo motore e siamo rimasti stupiti dalla forte spinta data sin dalle primissime pedalate, cosa che potrà essere sicuramente utile in fase di partenza in salita. Ci siamo messi d’accordo con Haibike per fare un test approfondito di una Haibike Sduro, ma ci vorrà ancora qualche settimana. Esposta in bella mostra c’era la Sduro AllMtn Pro:

[smartslider2 slider=”23″]

Rimanendo sul top di gamma, e tornando a motori Bosch, abbiamo potuto ammirare anche la Fullcarbon Pro, realizzata interamente in carbonio.

[smartslider2 slider=”24″]

A proposito di Bosch, erano naturalmente innumerevoli le mountain bike elettriche dotate di motori della casa tedesca. Ecco qualche esempio portato da Lapierre e Matra.

[smartslider2 slider=”25″]

Axevo invece ha presentato una mtb da 29″ con motore MPF, di progettazione austriaca.

[smartslider2 slider=”26″]

Fulgur aveva in bella mostra la loro MTB Terra, dotata di motore Sunstar e di un telaio arancione per non passare inosservati.

[smartslider2 slider=”27″]

Un trend molto diffuso nel settore delle mtb è quello che prevede il montaggio del motore sopra al movimento centrale, all’interno del triangolo del telaio, in posizione più protetta. Ecco ad esempio un prototipo della Meg con motore Bafang, che dovrebbe essere in vendita a partire da febbraio-marzo 2015.

[smartslider2 slider=”28″]


Idea simile per Climb System, neonata azienda della valtellina, che presenta telai originali con un interessante sistema di alloggio della batteria, integrata nel tubo orizzontale.

[smartslider2 slider=”29″]

Oltre alla Haibike Sduro, cercheremo di ottenere altre bici da testare nei prossimi mesi.

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »