MENU

Batterie litio-zolfo per bici elettriche

17 Marzo 2015 • Informazioni

Uno dei problemi principali nel mondo della tecnologia odierna è relativo alle batterie: chi non vorrebbe che il proprio smartphone durasse per una settimana senza dover essere ricaricato? Le batterie per bici elettriche hanno fatto passi da gigante negli ultimi decenni, ma ogni ulteriore sviluppo è benvenuto.

Regolarmente, più o meno una volta al mese, da qualche centro di ricerca in giro per il mondo arriva un annuncio relativo all’invenzione di nuove batterie che promettono miracoli. Di solito non riportiamo queste notizie, in quanto regolarmente si traducono in un nulla di fatto: la messa in commercio si rivela sempre essere a molti anni di distanza.

Batterie litio-zolfo per bici elettriche

In questo caso però un simile annuncio circolato per la rete poco tempo fa ci sembra più credibile. Un’azienda inglese, la Oxis Energy Ltd, starebbe per mettere in vendita le prime celle litio-zolfo, utili anche per le bici elettriche. Questo tipo di batterie può avere in linea teorica una densità energetica 5 volte maggiore rispetto alle batterie agli ioni di litio. A parità di peso quindi, la capacità della batteria (e quindi l’autonomia della bici) può essere di 5 volte maggiore. In realtà questo obiettivo è ancora lontano qualche anno: la novità è che la Oxis Energy Ltd pare essere riuscita a produrre comunque una batteria litio-zolfo (pur con capacità più modeste di quanto descritto finora) a un costo concorrenziale, preparando la strada per ulteriori sviluppi. Proprio la relativa modestia dell’annuncio ci sembra essere un indice della sua probabile veridicità.

batterie litio-zolfo

cliccare per ingrandire

In pratica, a partire da luglio 2015, l’azienda inglese dovrebbe produrre celle litio-zolfo da 165 Wh/Kg, un valore non troppo superiore a quello delle attuali batterie Li-Po, ma con una durata maggiore, pari a 1500 cicli di ricarica (le migliori batterie Li-Po sono garantite per circa 1000 cicli di ricarica). L’azienda dovrebbe produrre anche una versione Ultra Light da ben 300Wh/Kg, ma garantita per un numero minore di cicli, 300 (pochi per una bici elettrica).

Le batterie litio-zolfo hanno anche altri vantaggi rispetto alle altre batterie al litio: prima di tutto non usano alcuni materiali rari come il nickel e il cobalto, sostituiti dallo zolfo; inoltre, possono essere scaricate completamente senza subire alcun danno, cosa che rende possibile sfruttarle al 100%; non è neanche necessario ricaricarle regolarmente quando vengono lasciate inutilizzate per lunghi periodi. La Oxis afferma inoltre che le proprie batterie resistono molto meglio a danneggiamenti come ad esempio la penetrazione di un chiodo (o di una pallottola, se si pensa a usi in ambito militare) nella cella; in caso di cortocircuito o sovraccarico inoltre non c’è rischio di incendio.


Le batterie litio-zolfo non sono in sé una novità. Ad esempio sono state usate nel 2008 durante un volo dimostrativo di un aereo a energia solare. Il problema è stato finora il costo, che le rendeva non convenienti per un uso su grande scala. La novità principale, come detto, è quindi l’essere riusciti a produrne con un costo che le rende commercialmente utili. Vi terremo aggiornati riguardo all’effettiva disponibilità di batterie litio-zolfo per bici elettriche nel prossimo futuro.

fonte: http://www.oxisenergy.com/

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »