MENU

Bici elettriche Oto Cycles

8 Maggio 2014 • Bici elettriche estreme

Uno dei trend più seguiti dalle aziende che vogliono produrre bici elettriche che si fanno notare è quello di prendere ispirazione dal mondo delle moto. Abbiamo già parlato ad esempio delle bici elettriche Caterham, o della PG Blacktrail 2. A questo trend aderisce anche un gruppo di ingegneri e designer spagnoli, che hanno dato vita a Oto Cycles.

Bici elettriche Oto Cycles

L’azienda di Barcellona propone dei mezzi con un design che si ispira chiaramente a quello tipico delle moto degli anni cinquanta, con linee molto eleganti. Le bici sono realizzate a partire da tre modelli, anche se poi le possibilità di personalizzazione sono quasi infinite. Difficile quindi trovare due Oto Cycles uguali.

La Otor è il modello più “estremo”, con passo molto allungato. Il peso rimane comunque contenuto in 25 kg, valore in linea con molte altre bici elettriche più normali.

Bici elettriche Oto Cycles

Il modello Otok è sempre di chiara ispirazione motociclistica, ma è più compatto e inizia già ad avvicinarsi alle linee di una bicicletta più normale.

Bici elettriche Oto Cycles

Il modello RetroV è infine invece una classica bici da città, disponibile anche con kit di elettrificazione.


Bici elettriche Oto Cycles

Le bici elettriche Oto Cycles sono disponibili sia in versione “da codice” (motore 250 Watt) sia in versione “ciclomotore elettrico”, che richiede quindi immatricolazione, assicurazione eccetera. Nel video seguente si vede chiaramente come la “bici” vada a motore anche a pedali fermi.

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »