MENU

Visita alla fabbrica di Bosch

(pedelec-biker.de, un blog in lingua tedesca, ci ha dato l’autorizzazione a tradurre e pubblicare questo interessante articolo: per leggere l’articolo originale cliccate qui)

Produzione ebike Bosch

Poco tempo fa abbiamo avuto la possibilità di osservare la produzione dei sistemi per bici elettriche Bosch (in particolare la Active Line e la Performance Line) nella fabbrica ungherese di Miskolc. Naturalmente abbiamo voluto condividere con voi ciò che abbiamo visto. In questo articolo cerchiamo quindi di fornirvi varie informazioni riguardo la produzione dei sistemi Bosch, accennando anche alla loro evoluzione.

Era l’anno 2008, quando per la prima volta, a due sviluppatori della Bosch appartenti al settore delle automobili, venne l’idea di costruire un sistema di motorizzazione per bici elettriche. Poiché alla Bosch non si lascia nulla al caso, si intraprese uno studio sulla mobilità elettrica in generale. In questo modo si capì che il settore dei motori per bici elettriche aveva il potenziale giusto per diventare un modo poco costoso per introdursi con grandi numeri nel campo della mobilità elettrica in generale. Al contrario delle auto elettriche infatti, con le bici elettriche è possibile raggiungere un’ottima esperienza di guida anche con una batteria relativamente piccola e poco costosa. Inoltre, non c’erano i problemi relativi all’infrastruttura di ricarica, in quanto le bici elettriche possono essere ricaricate con le normali prese elettriche presenti in ogni casa.

Così, il consiglio di amministrazione della Bosch diede il via libera allo sviluppo di un sistema completo per ebike, comprendente centralina, motore e batteria. Date le competenze già presenti alla Bosch nel settore degli attrezzi elettrici e delle tecnologie automobilistiche, il compito era alla portata. In un certo senso, l’esperienza di Bosch nei settori citati ha costituito la base per lo sviluppo dei sistemi per bici elettriche.

Produzione ebike BoschSi procedette velocemente. Nel settembre del 2009 il primo prototipo funzionante era pronto. C’era ancora molto tempo prima dell’Eurobike dell’agosto del 2010, la fiera dove si pensava di presentarlo, per testare il sistema e svilupparlo, in modo da renderlo pronto per la produzione in massa. Poco dopo, nella primavera del 2011, iniziò la produzione in serie. All’inizio, i motori venivano prodotti a Bühl, nel Baden-Württemberg, mentre le altre parti venivano fabbricate a Mondeville, in Francia. Molto presto però, grazie alla crescente popolarità delle bici elettriche con sistemi Bosch, si raggiunsero i limiti di capacità produttiva di queste due fabbriche, e si cominciò quindi a cercare una nuova sede produttiva.

Nella città ungherese di Miskolc (170mila abitanti), c’era già dal 2003 una grossa fabbrica con 5000 operai, impiegati soprattutto nella produzione di attrezzi elettrici; è lì che si è deciso di trasferire la produzione dei sistemi per bici elettriche. Dal 2012 quindi si sono prodotte prima la Classic+ Line, e ora le nuove generazioni Active e Performance Line. Nella sede centrale di Reutlingen rimane la parte relativa allo sviluppo e all’assistenza. In questo settore sono state formate fino ad oggi 7000 persone.

La fabbrica Bosch a Miskolc, Ungheria

Produzione ebike BoschLe immagini seguenti documentano la produzione dei motori elettrici e il montaggio delle unità motrici (Drive Unit) della Active e Performance Line.

Qui un operaio esegue delle operazioni preliminari alla produzione dello statore. Un classico motore elettrico consiste di uno statore (le parti fisse, che non si muovono) e di un rotore. Lo statore costituisce la parte esterna, il guscio di protezione, mentre il rotore rimane interno, e ha il compito di trasformare l’energia elettrica in meccanica.

Produzione ebike Bosch

Qui il dispositivo è montato sulla macchina che avvolge le singole bobine dello statore.

Produzione ebike Bosch

L’avvolgimento è realizzato con un filo di rame dello spessore di 0,8mm. L’intero processo è completamente automatizzato.

Produzione ebike Bosch

Nel passo successivo le 18 bobine avvolte, saldate fra di loro con un laser, vanno a costituire la parte esterna del motore elettrico.

Produzione ebike Bosch Produzione ebike Bosch Produzione ebike Bosch

Immediatamente dopo, viene effettuato un controllo di qualità sulle saldature, come si vede nelle immagini qui sopra. Sotto invece vediamo una prima fase di test di funzionamento, gestita da un computer. I parametri devono rimanere entro dei limiti ben definiti. Ci si assicura che ogni componente soddisfi i requisiti.

Produzione ebike BoschProduzione ebike Bosch

In questa foto vediamo lo statore con la piastrina di contatto, e il rotore della Performance Line Drive Unit. Particolare attenzione è posta alle tolleranze di fabbricazione, che fanno sì che il sistema funzioni in modo efficiente.

Produzione ebike Bosch Produzione ebike Bosch

Produzione ebike Bosch Produzione ebike Bosch

Produzione ebike BoschIl posizionamento nel montaggio finale. Nell’alloggiamento in alluminio della Drive Unit vengono montati, oltre al motore elettrico appena finito, albero motore, ingranaggi e altri componenti elettrici.

Su nostra domanda, ci è stato detto che il motore è perfettamente in grado di erogare fino a 700 Watt. Il motore è stato sovradimensionato rispetto ai limiti di legge (di 250 Watt) per aumentarne l’affidabilità e la durata. In questo modo, una Drive Unit può durare più di 20mila chilometri.

Produzione ebike Bosch


Ecco come appare la Drive Unit quando tutte le parti sono montate, avvitate e connesse.

Produzione ebike Bosch

Alla fine della linea di produzione c’è il banco di prova motore. Qui ogni unità prodotta viene nuovamente sottoposta a dei test pre-definiti. I risultati ottenuti sono documentati, per assicurarsi che le norme di produzione vengano rispettate.

Con questa visita ci è risultato ancora più chiaro come ha fatto Bosch a diventare il leader del settore in così poco tempo. Tutti i componenti più importanti, come la batteria, il motore e la centralina, provengono dalla stessa casa costruttrice, sono testati accuratamente e funzionano perfettamente insieme.

Vedi anche:

i sistemi per bici elettriche Bosch 2014

tutte le novità Bosch per il 2015

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *