MENU

Bici elettriche con motore Brose: in arrivo anche in Italia con BH Bikes?

30 Giugno 2015 • Approfondimenti tecnici

Non è la prima volta che parliamo di bici (o mtb) elettriche con motore Brose su questo sito. Già nel maggio del 2014 si fecero notare a Riva del Garda, proponendo delle mtb elettriche che per l’epoca (e in parte ancora oggi) erano molto avanzate: il motore centrale di dimensioni contenute e la batteria completamente integrata nel telaio contribuivano a una linea estetica molto pulita. Era difficile, per un occhio poco esperto, capire che si trattava di mtb elettriche.

Mtb elettrica Rotwild con motore BroseIl problema principale di queste bici? Quasi impossibile trovarle in Italia. Qui da noi infatti, anche se i numeri stanno crescendo, il mercato delle bici elettriche è ancora relativamente piccolo (50mila vendute nel 2014, contro le 480mila vendute in Germania). Le case produttrici quindi preferiscono concentrarsi su mercati più grandi e danarosi, e da noi è abbastanza difficile reperire persino le bici con motori di aziende più grandi come Bosch o Yamaha.

Un accordo commerciale stretto pochi giorni fa fra Brose e BH Bikes fa ben sperare per l’arrivo di questi motori anche in Italia. Nel settore delle mtb elettriche in Italia vige infatti un oligopolio fra Bosch, Yamaha e Bafang, e l’arrivo di un quarto attore di qualità come Brose porterebbe una maggiore scelta per i consumatori. BH Bikes è un marchio abbastanza ben distribuito in Italia, e quindi c’è da sperare che le bici elettriche Brose – BH Bikes possano essere effettivamente disponibili anche da noi.


Andiamo a conoscere meglio le ebike Brose:

Il sistema per bici elettriche Brose

motore per bici elettriche Brose

copyright Brose

Innanzitutto è interessante capire che cosa è Brose: si tratta di un’azienda molto attiva nel settore automobilistico, per il quale fornisce tutta una serie di piccoli motori elettrici, ormai onnipresenti nelle automobili (basti pensare al tergicristallo, all’alzacristalli elettrico, al regolatore degli specchietti retrovisori…). Alla Brose hanno evidentemente fiutato l’opportunità di trasferire la loro esperienza nel settore dei motori elettrici sulle biciclette.

I primi passi sono stati compiuti nel 2010, quando un team di ingegneri Brose ha cominciato a progettare un motore elettrico per ebike, partendo da un motore utilizzato nei sistemi di servosterzo. Già nel 2011 fu mostrato un primo prototipo di bici elettrica. L’obiettivo, fin dall’inizio, è stato quello di produrre un motore decisamente innovativo sotto vari punti di vista, soprattutto per quanto concerne il peso e l’integrazione di motore e batteria nel telaio. Anche questa è una scelta interessante: Brose avrebbe potuto produrre un semplice motore “standard”, simile magari ad altre soluzioni presenti sul mercato, e crescere qualitativamente nel tempo. Si è scelto invece di puntare fin dall’inizio sulla massima qualità. I motori Brose sono interamente progettati e costruiti in Germania, a Berlino. Dal 2014 è iniziata la produzione in serie. Il primo accordo commerciale è stato stretto con la tedesca Rotwild.

Ecco qualche dato sui motori per bici elettriche Brose: le misure esterne sono di 205 x 115 x 130 mm. Il peso è di 3400 grammi. È disponibile in due versioni, da 250 e 500W, entrambe a 36V. La coppia è di 90 Nm, valore molto elevato. Il motore è naturalmente posizionato centralmente, scelta praticamente obbligata per una mtb elettrica e che comunque porta diversi vantaggi anche per bici elettriche da città. Molto interessante il fatto che il motore permette comunque l’uso di una doppia corona all’anteriore, come il Yamaha ma al contrario del Bosch. Il motore Brose può inoltre essere montato in almeno tre modi diversi, permettendo una buona integrazione con vari tipi di telai.

motore per bici elettriche Brose

copyright Brose

La centralina permette di impostare tre diversi livelli di assistenza (per una mtb secondo noi sarebbero meglio 4 o 5, per dosare meglio la potenza del motore), da scegliere tramite un display centrale e una pulsantiera laterale, a portata di pollice. Non sono a disposizione dati ufficiali relativi alle batterie.

I motori Brose sulle bici elettriche BH Bikes

bici elettrica BH Bikes con motore Brose

copyright Brose

Come già accennato, è di pochi giorni fa la notizia che Brose ha stretto un accordo commerciale con il produttore basco BH Bikes. Poiché questo è un marchio con una discreta presenza in Italia, ci sono buone possibilità che dal 2016 le ebike con motore Brose saranno disponibili anche da noi. A quanto ci risulta, BH Bikes offrirà ben 10 modelli diversi basati su questo motore, un impegno importante che mostra che i baschi credono nel sistema Brose, forse anche per differenziarsi dalla concorrenza.

Per maggiori informazioni potete leggere (in tedesco) il sito della Brose.

Ti potrebbe interessare anche:

il nostro manuale sulle bici elettriche (in formato cartaceo o ebook).

il nostro corso sulle bici elettriche

Articoli correlati

One Response to Bici elettriche con motore Brose: in arrivo anche in Italia con BH Bikes?

  1. anche la mitica italiana Fantic ha presentato ebike Fat con motore Brose, abbiamo avuto la possibilita’ di provarle e vederle di persona e sono veramente dei prodotti di alta gamma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »